Complice il periodo e la necessità di innovazione, il termine 4.0 si propone come definizione di “quarta rivoluzione industriale”, finalizzata alla realizzazione di progetti in grado di mutare profondamente il sistema di produzione attuale.

Nato nel 2013, l’appellativo 4.0 doveva essere sinonimo di:

  • Vantaggio competitivo
  • Introduzione di tecnologie digitali
  • Applicazione in campo robotico tramite realizzazione di prototipi innovativi

Da questa definizione iniziale si arriva al Piano nazione industria 4.0 con la legge di Bilancio del 2017 dove vengono messi a disposizione, per la realizzazione dei suddetti obiettivi, incentivi fiscali, soluzioni IT performanti e piani formativi per le nuove professioni. Questo, rimarrà l’elemento determinante da concretizzare che verrà, di fatto, incentivato dal credito d’imposta formazione 4.0 prorogato fino al 2022. Un finanziamento che servirà per coprire:

  • Spese di formazione
  • Costi di consulenza
  • Spese indirette per i partecipanti alla formazione

 

Resta solo da attendere la risposta del tessuto imprenditoriale a questi importanti progetti e alle successive spinte che questi daranno all’economica del nostro paese.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here